2017-03-21

Qualità

In caso di incarichi che richiedono specifiche conoscenze tecniche, prima di iniziare il lavoro svolgo un’approfondita attività di ricerca studiando la terminologia del settore in questione e raccogliendo i termici tecnici specifici. Non di rado tale lavoro di documentazione preliminare richiede più tempo della traduzione stessa.

Durante il lavoro oltre ai dizionari, vocabolari ed opere enciclopediche, mi avvalgo dei glossari settoriali da me stesso raccolti e compilati durante tutti questi anni che contengono ormai decine di migliaia di termini tecnici non reperibili in nessun dizionario italiano/ungherese ed, inoltre, mi documento studiando i testi in lingua italiana e ungherese reperibili su internet per quel specifico argomento.

In sede di traduzione un aspetto di primaria importanza è la fedeltà ai contenuti che però non deve mai portare a una traduzione servile (letterale), ma si deve cercare di rendere il “senso” e il „messaggio” del testo tradotto, tenendo in considerazione le differenze dovute alle specificità della lingua e della cultura italiana e ungherese.

Le traduzioni scritte sono sottoposte a un triplice controllo, effettuato prima sullo schermo, in corso d’opera e al termine del lavoro, e poi su carta, e verte sul controllo dell’ortografia, della grammatica, dello stile, dell’impaginazione e della concordanza tra i due testi.

Per le traduzioni offro una garanzia: sono sempre aperto alle proposte e ai commenti dei clienti e, all’occorrenza, mi adeguo alle loro specifiche richieste terminologiche.